Incontro-confronto tra il presidente dell’Ersu, Alessandro Cappellani e gli studenti dell’Ateneo catanese

 

Incontro-confronto, al Centro culturale dell’Ersu di Catania, tra il presidente dell’Ente regionale per il diritto allo studio universitario, professore Alessandro Cappellani e gli studenti dell’Ateneo catanese. Un’assemblea organizzata per affrontare e discutere le varie problematiche relative ai servizi erogati dall’Ente.

Ospite gradito ed applaudito il neoeletto Rettore dell’Università di Catania, professore Giacomo Pignataro, che ha ascoltato con grande interesse il dibattito rispondendo anche agli interrogativi posti dagli studenti. Presente, inoltre, il presidente del Cus Catania, Luca Di Mauro e l’ingegnere Francesco Sciuto, responsabile dell’Unità operativa 1 dell’Ersu.

Ad aprire il confronto è stato il presidente dell’Ersu, Alessandro Cappellani. “Questa è la seconda assemblea, dopo quella che si è tenuta lo scorso mese di dicembre – ha esordito -. L’Ersu è un ente che deve servire agli studenti e non essere distante dalle aspettative dei ragazzi che frequentano la nostra Università. La macchina burocratica, e di questo me ne scuso, lavora tra mille difficoltà e ci sono dei ritardi nell’erogazione delle borse di studio. Mi scuso con voi studenti, ma stiamo lavorando alacremente per risolvere tutte le questioni in sospeso”. Il presidente Cappellani ha poi dato il benvenuto al neo Rettore Pignataro, alla sua seconda uscita ufficiale: “Sono orgoglioso e felice per la presenza del Rettore. Noi e l’Università dobbiamo sempre lavorare in sintonia e in stretta sinergia.

Il nostro imperativo è fare stare bene i nostri studenti e migliorare la qualità dei servizi che eroghiamo”. A tal proposito, il presidente dell’Ersu ha comunicato di aver già mandato disdetta a quelle residenze degli studenti che non erogano servizi appropriati. Continua il contenzioso con l’Hotel Costa, dove mancano i requisiti antisismici (300 posti paralizzati); in via Caracciolo molti studenti lamentano la posizione decentrata della residenza. “Abbiamo attivato un servizio importante – ha affermato Cappellani – riguardante il problema degli alloggi con una postazione Ersu dove il nostro personale potrà interfacciarsi con studenti e proprietari di immobili. Dall’1 giugno 2015 avremo a disposizione il cinema Esperia per i nostri ragazzi e stiamo lavorando per recuperare beni demaniali che si possono utilizzare”.

Il rettore Giacomo Pignataro ha confermato la stretta sinergia tra Università ed Ersu. “Mi fa piacere essere qui con voi – ha detto -. In questo momento così critico, dove molti giovani rischiano di restare fuori dal mondo universitario per problemi di natura economica, noi vogliamo dare un segnale forte a voi studenti. Dico no a qualunque aumento delle tasse universitarie. Il futuro di un Paese si basa sui giovani e sulla loro crescita.

Siamo al fianco dell’Ersu e degli studenti per quel che riguarda gli alloggi. Il servizio deve migliorare e anche discutendo con la Regione devono trovarsi soluzioni valide. Lanceremo una iniziativa di edilizia pubblica per i nostri studenti. C’è un grande patrimonio edilizio pubblico che rischia di essere dismesso in città”.

Umberto Pioletti