Mense Universitarie

Cos’è il servizio di Ristorazione

Si tratta di un importante servizio fornito dall’ERSU caratterizzato da scelte fondamentali adottate nelle proprie mense che sono improntate alla migliore qualità e varietà degli alimenti e alla
particolare attenzione per la salute che garantiscono una sana ed equilibrata alimentazione e il rispetto degli standard di qualità prefissati.

Il servizio di ristorazione è gestito indirettamente tramite appositi accordi contrattuali con ditte del settore.

A chi si rivolge

Il servizio ristorazione offerto dall’ERSU di Catania è rivolto agli studenti e al personale docente e non docente dell’Università degli Studi di Catania, dell’Accademia di Belle Arti di Catania, delle
altre istituzioni dell’Alta Formazione Musicale e dell’ERSU di Catania.

Il servizio ristorazione è rivolto altresì agli studenti e docenti di altre Università che si trovino in loco per motivo di studio, agli studenti stranieri partecipanti a programmi di mobilità internazionale, altri utenti con i quali l’ERSU ha stipulato apposite convenzioni.

Come accedere al servizio

L’ERSU di Catania ha adottato nuove procedure tecnologiche per l’accesso alle mense universitarie, in sostituzione del precedente sistema.
Gli Studenti che vorranno accedere al Servizio devono utilizzare ERSU App, attraverso l’associazione all’App. “Easy Campus”.

Strutture ristorative

Le mense universitarie in funzione a Catania sono le seguenti:

  • Cittadella di Via Santa Sofia
  • Oberdan di Via Oberdan
  • Vittorio Emanuele di Via Vittorio Emanuele n°36/38

Le mense in convenzione presso le sedi universitarie distaccate sono:

  • U Saracinu di via del Convento, 9 a Ragusa

Gli impegni dell’Ente

In relazione al servizio di ristorazione l’ERSU si impegna (salvo imprevisti dovuti a situazioni straordinarie non dipendenti dall’Ente) a:

  • svolgere un’attenta politica di controllo alimentare verificando gli standard igienico-sanitari;
  • rispettare gli orari di apertura e chiusura delle mense e garantire tempi di attesa brevi per l’accesso alle linee di distribuzione;
  • fornire menù settimanali vari e bilanciati anche in rapporto ai periodi stagionali;
  • utilizzare prodotti di qualità per la preparazione dei pasti;
  • mantenere i locali puliti ed igienizzati in linea con le disposizioni normative vigenti;
  • attenzionare le esigenze di persone affette da particolari patologie.

Per informazioni visionare il bando Borsa di Studio A.A. 2020/2021 (da pag 44) >>