Esempi e F.A.Q. Borsa di Studio 2020/2021

Carissimi Studenti,

in questi giorni abbiamo raccolto informazioni utili con relative risposte che ci sono state poste per il bando di attribuzione borse di studio 2020/2021.

Abbiamo realizzato una serie di domande e risposte, nonché esempi che verranno alimentati ed implementati nel corso dei giorni a venire e che sono di pubblica utilità per la corretta compilazione del bando. È sufficiente cliccare su ogni domanda per leggere la risposta.

Rimaniamo sempre a disposizione.

Ufficio Stampa ERSU

Dott. Giampiero Panvini


ULTIMA ORA:

1) procedura inserimento/cambio iban: si terrà a settembre, dopo la chiusura del bando, con procedura dedicata. Sarete avvertiti attraverso avviso QUI sul sito internet, condiviso ovviamente anche SU FACEBOOK come post pubblico.
2) l’isee non deve essere più caricato come allegato nella sezione fascicolo. Qualora l’aveste fatto, non è motivo di esclusione.
3) il valore dei cfu acquisiti deve essere la somma di esami, idoneità, workshop, tirocini, moduli (vedi esempio)
————-

01. COME PARTECIPO AL CONCORSO? HO DIMENTICATO LA PASSWORD NON RIESCO AD ACCEDERE. NON MI ARRIVA LA PASSWORD

02. CHI SONO GLI ISCRITTI AL PRIMO ANNO PER IL BANDO 2020 2021

03. CHI SONO GLI ISCRITTI AGLI ANNI SUCCESSIVI PER IL BANDO 2020 2021

04. IO CHE ANCORA DEVO FARE I TEST DI AMMISSIONE E STO PARTECIPANDO A PIÙ DI UNO DEVO FARE PIÙ DOMANDE? COSA INDICO?

05. SONO STATO RIPETENTE O FUORI CORSO POSSO PARTECIPARE?

06. COSA SIGNIFICA PARTECIPARE IN LINEA A O LINEA B?

07. MI SONO IMMATRICOLATO NEL 2020 DOPO AVER FATTO UNA RINUNCIA. COME CALCOLO I CREDITI NECESSARI?

08. HO AVUTO UNA NUOVA MATRICOLA DOPO AVER FATTO UN PASSAGGIO DI STUDI CON DECRETO DEL RETTORE, COME CALCOLO I CREDITI NECESSARI?

09. HO DEI DUBBI SU NUMERO DI CREDITI CONSEGUITI E REGISTRATI ENTRO IL 10/08/2020*; MEDIA ARITMETICA DEI VOTI CONSEGUITI*; NUMERO DI LODI*; BONUS*

10a. SUPERO L'ISPEU MINIMO E LA DOMANDA NON VA AVANTI, NON POSSO PARTECIPARE?

10b. SUPERO L'ISEE MINIMO E LA DOMANDA NON VA AVANTI, NON POSSO PARTECIPARE?

11. POSSO PORTARE A MANO O SPEDIRE PER RACCOMANDATA LA DOMANDA?

12. COME FACCIO A SAPERE SE L'AUTOCERTIFICAZIONE È ARRIVATA?

13. SE TROVO DELLE NOTE COME MI DEVO COMPORTARE?

14. CHI FA ISEEU E ISPEU?

15. HO SBAGLIATO LA DOMANDA. POSSO CORREGGERLA?

 CI SONO CASI IN CUI OCCORRE ALTRA DOCUMENTAZIONE. ATTENZIONARE L’ART 4 A PAG 15


Art. 5 – Incompatibilità nelle richieste

Le Borse di studio erogate dall’ERSU sono incompatibili con altre borse di studio eventualmente concesse da altri Enti pubblici o privati e con le collaborazioni universitarie (attività di part-time o di tutorato secondo il bando delle istituzioni interessate), bandite per l’anno accademico 2020/21, ad eccezione degli assegni per l’incentivazione delle attività di tutorato, nonché per le attività didattico-integrative, propedeutiche e di recupero, di cui all’art. 3 comma 2 del D.M. n. 1047/2017.

I soggetti assegnatari di borsa di studio ERSU, che volessero beneficiare di altre borse o dovessero svolgere le attività menzionate, avranno comunque diritto al conguaglio tra l’importo della borsa dell’ERSU e l’importo dell’altra borsa o dell’importo ricevuto dall’istituzione universitaria/istituto per le collaborazioni universitarie. Pertanto, essi dovranno presentare richiesta di conguaglio indicando l’importo della borsa di studio erogata da altri Enti pubblici/privati o l’importo ricevuto dall’istituzione universitaria/istituto per le suddette collaborazioni universitarie.

16. SE SCELGO PART TIME DELLA DOMANDA PERDO LA BORSA? SE SCELGO LA MOBILITÀ PERDO LA BORSA?


Art. 6 – Destinatari

Possono partecipare al concorso tutti gli studenti e le studentesse che sono iscritti o che intendono iscriversi per l’A.A. 2020/21 alle Istituzioni Universitarie operanti sul territorio di competenza dell’ERSU di Catania (vedasi elenco tab. 1) per le seguenti tipologie di corso:

  1. corsi di laurea triennale, laurea magistrale a ciclo unico e laurea magistrale biennale (nuovo ordinamento), in possesso dei requisiti economici e di merito specificati negli articoli 8 e 9;

  2. corsi di dottorato di ricerca (attivati dalle università ai sensi dell’art. 4 del D.L. 03/07/98 n. 210) purché non retribuiti;

  3. corsi di specializzazione (ad eccezione di quelli dell’area medica di cui al D.Lgs. 17 agosto 1999 n. 368) purché non retribuiti;

  4. corsi dell’Alta Formazione Artistica e dell’Alta Formazione Musicale a condizione che abbiano acquisito il titolo di diploma di scuola media superiore.

Gli studenti e le studentesse che hanno effettuato una rinuncia agli studi, o che sono decaduti dagli studi, possono partecipare al concorso purché risultino in regola con le tasse all’istituzione universitaria cui risultavano iscritti e restituiscano all’Ente per il diritto allo studio di riferimento le somme relative ai benefici concessi (borsa di studio, posto letto, pasti) dell’anno accademico in questione.

In deroga a quanto previsto dal primo capoverso di questo articolo possono partecipare al concorso:

  • studenti laureandi che contano di laurearsi entro aprile 2021 nella sessione relativa all’anno accademico 2019/20 e non intendono iscriversi nell’a.a. 2020/21

  1. agli assegnatari appartenenti a questa categoria, i benefici, incluse le borse riservate, si intendono assegnati con riserva, in quanto verranno erogati soltanto se, nel caso di mancata laurea, si iscriveranno per l’A.A. 2020/21 al 1° anno FC; per l’attribuzione dell’anno di corso, vale quanto riportato nel successivo art. 9 del bando;

  2. perdono il diritto alla quota monetaria della borsa di studio per l’A.A. 2020/21 coloro che conseguono la laurea entro aprile 2021 nella sessione relativa all’anno accademico 2019/20, ferma restando la possibilità di mantenimento del posto letto fino al conseguimento della laurea e l’accesso ai servizi ristorazione, a tariffa agevolata sulla base della condizioni economiche, fino al momento della laurea.

  • studenti non ancora laureati alla triennale ed iscritti con riserva al primo anno magistrale biennale

  1. agli assegnatari appartenenti a questa categoria, i benefici, incluse le borse riservate, si intendono assegnati con riserva, in quanto verranno erogati soltanto se, conseguita la laurea triennale, si iscriveranno per l’a.a. 2020/21 al primo anno della magistrale biennale, secondo quanto disciplinato negli art. 9, 17;

  2. Perdono il diritto alla quota monetaria della borsa di studio per l’A.A. 2020/21 coloro i quali non conseguono la laurea triennale entro aprile 2021 nella sessione relativa all’anno accademico 2019/20, ferma restando la possibilità di mantenimento del posto letto (con pagamento anticipato della retta secondo fascia e secondo quanto previsto dal successivo articolo 33) e l’accesso ai servizi ristorazione, a tariffa agevolata sulla base della condizioni economiche.

I richiedenti benefici laureandi, che hanno conseguito la laurea entro aprile 2021 nella sessione relativa all’a.a. 2019/20 e che successivamente intendono proseguire gli studi e si iscrivono per l’a.a. 2020/21 al primo anno della laurea magistrale biennale, potranno rettificare la loro richiesta benefici (limitatamente alle informazioni relative alla carriera, da 1° anno fuori corso laurea triennale a 1° anno laurea magistrale biennale, con posizione in coda alla graduatoria di rispettiva pertinenza) entro il 30 aprile 2021 (comunicare iscrizione a.a. 2020/21 al 1° anno magistrale biennale inviando email a assegnazione@ersucatania.it).

I richiedenti benefici non ancora laureati alla triennale e iscritti con riserva al primo anno della magistrale biennale, che non hanno conseguito la laurea entro aprile 2021 nella sessione relativa all’a.a. 2019/20 e che, conseguentemente, rinnovano l’iscrizione al 1° anno fuori corso della laurea triennale, potranno rettificare la loro richiesta benefici (limitatamente alle informazioni relative alla carriera, da 1° anno laurea magistrale a 1° anno fuori corso laurea triennale, con posizione in coda alla graduatoria di rispettiva pertinenza) entro il 30 aprile 2021 (comunicare iscrizione a.a. 2020/21 al 1° anno fc triennale inviando email a assegnazione@ersucatania.it).

Per gli studenti che accedono contemporaneamente agli insegnamenti dei “Percorsi formativi” previsti dal D.M. n.606/2017, purché in possesso dei requisiti di merito e di reddito previsti dal presente bando, la durata normale del corso di studio frequentato è aumentato di un semestre ad ogni fine relativo alla posizione di studente in corso, anche con riferimento alla fruizione dei servizi di diritto allo studio.

17. MI LAUREO NELL'A.A. 2019 2020 SONO LAUREANDO? COME POSSO PARTECIPARE ALLA BORSA?


Art. 10 – Motivi di Esclusione

  1. Saranno esclusi dal concorso gli studenti e le studentesse che, pur essendo in possesso contemporaneamente dei requisiti economici e di merito previsti:
  2. sono in possesso di titolo di studio (anche se conseguito all’estero, purché riconosciuto dall’Istituzione Universitaria) di livello pari o superiore al corso di studio di nuova iscrizione e per il quale richiedono benefici, ossia:
  3. iscritti o che intendono iscriversi ad un corso di laurea di primo livello, in possesso del diploma universitario (corsi pre-riforma dei cicli universitari);
  4. iscritti o che intendono iscriversi ad un corso di laurea di primo livello, in possesso di laurea di primo livello;
  5. iscritti o che intendono iscriversi ad un corso di laurea di primo livello, magistrale o magistrale a ciclo unico, in possesso di una laurea specialistica o magistrale o magistrale a ciclo unico;
  6. iscritti o che intendono iscriversi ad un corso di laurea magistrale a ciclo unico, in possesso di laurea di primo livello o magistrale o laurea specialistica;
  7. iscritti o che intendono iscriversi ad un corso di laurea di primo livello, di laurea magistrale o magistrale a ciclo unico, in possesso di laurea vecchio ordinamento (DM 509/99);
  8. si iscrivono a tempo parziale e/o per frequentare corsi singoli;
  9. si iscrivono o si sono iscritti per abbreviazione corso nell’anno accademico di riferimento del bando benefici;
  10. non sono in possesso dei requisiti di merito ed economico-patrimoniali previsti dal bando;
  11. hanno già beneficiato di borsa di studio per lo stesso anno di corso per il quale si concorre nell’A.A. 2020/2021;
  12. hanno inviato la domanda on-line in difformità (modalità e tempi) a quanto disciplinato agli artt. 3 e 4 e/o contenente dati falsi e/o errati;
  13. non hanno validato con OTP la richiesta benefici;
  14. non hanno regolarizzato la richiesta benefici entro i termini previsti (caricamento upload del documento d’identità e della documentazione aggiuntiva;
  15. non hanno sanato, entro il periodo previsto per la presentazione del modulo di rettifica/integrazione dati, le irregolarità rilevate d’ufficio e riportate nella pagina personale dello studente;
  16. hanno presentato attestazione ISEE irregolare (scaduta, non valida per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario, con annotazioni relative a omissioni/difformità. ecc…) e che non hanno sanato entro il periodo previsto per la presentazione del modulo di rettifica/integrazione dati, le irregolarità rilevate d’ufficio e pubblicate negli elenchi dei partecipanti al concorso (vedi tabella 16 in appendice);
  17. risultano morosi, ossia, coloro i quali sono stati oggetto di revoca benefici per anni accademici precedenti e che non hanno provveduto alla restituzione delle somme percepite (Borsa di studio e altri benefici monetari e non);
  18. sono incorsi in provvedimenti di espulsione dalle residenze universitari e/o in provvedimenti di revoca della fruizione del servizio mensa;
  19. risultano beneficiari per l’anno accademico 2020/21 di borsa di studio o di analogo beneficio di prestazione sociale agevolata concessi da altre amministrazioni pubbliche.

19. SALVE. STO FACENDO DOMANDA DOPO LA RINUNCIA AGLI STUDI PRESSO LETTERE PER IL PRIMO ANNO DI FILOSOFIA. SONO STATA GIÀ VINCITRICE DI BORSA PER IL PRIMO ANNO IN LETTERE. POSSO RICHIEDERE LA BORSA 2020 2021?


Esempi – con riferimento ai bonus

20. MI SONO IMMATRICOLATO NEL 2016 IN UNA TRIENNALE E POI HO FATTO RINUNCIA NEL 2017 PER RISCRIVERMI LO STESSO ANNO. COME MI DEVO COMPORTARE?

21. HO 120 CREDITI: COME POSSO FARE?

21. IN DEFINITIVA COME CALCOLO I BONUS?

Art. 8 Requisiti economico-patrimoniali

Le condizioni economiche e patrimoniali dello studente sono individuate, rispettivamente, sulla base dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) e dell’Indicatore della Situazione Patrimoniale Equivalente (ISPE) ai sensi del Regolamento sulle modalità di determinazione del nuovo ISEE di cui al DPCM 5 dicembre 2013, D.Lgs. 147/2017 e D.L. n. 4/2019 con specifico riferimento alle prestazioni per il diritto allo studio universitario.

Possono partecipare al concorso gli studenti in possesso dell’Attestazione ISEE in corso di validità con specifico riferimento alle prestazioni per il diritto allo studio universitario.

Coloro i quali si avvalgono per la richiesta benefici di Attestazione ISEE recante l’annotazione delle difformità, dovranno presentare idonea documentazione, rilasciata dall’intermediario (Banca, Poste Italiane, altro) che ha comunicato i rapporti finanziari all’Agenzia delle Entrate, per comprovare la completezza e veridicità dei dati indicati nella dichiarazione (vedi tab.16 in appendice).

Sono esclusi dai benefici previsti dal presente Bando gli studenti e le studentesse per i quali il valore ISEE e/o ISPE superi i limiti riportati nella tab.6 in appendice.

La Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), ai fini del calcolo dell’ISEE per prestazioni per il diritto allo studio universitario, potrà essere presentata all’INPS, in via esclusivamente telematica (collegandosi al sito internet www.inps.it o mediante le postazioni informatiche selfservice presenti presso le sedi INPS), ai Comuni, ai Centri di Assistenza Fiscale (CAF).

L’attestazione ISEE è rilasciata senza oneri per lo studente.

Qualora gli interessati, pur avendo richiesto l’attestazione ISEE per prestazioni per il diritto allo studio universitario, non siano ancora in possesso della stessa all’atto della compilazione della domanda, cinque giorni prima della scadenza dei termini per la partecipazione al concorso potranno indicare nella richiesta online gli estremi della ricevuta (Protocollo Mittente/protocollo CAF validi), rilasciata dal CAF, attestante l’avvenuta presentazione della DSU, ai fini del rilascio dell’attestazione ISEE. Successivamente dovranno comunicare all’Ente, entro e non oltre il termine previsto dal bando (durante il periodo di presentazione della richiesta rettifica/integrazione dati), pena l’esclusione dal concorso, il protocollo DSU dell’Attestazione ISEE rilasciata.

Lo studente che avrà compilato la domanda online indicando solo gli estremi della suddetta ricevuta e non avrà provveduto ad integrare le informazioni durante il periodo di presentazione delle richieste di rettifica/integrazione, sarà escluso dal concorso per la impossibilità di valutare il possesso delle condizioni economiche previste dal bando.

Lo studente è tenuto a verificare la veridicità e la correttezza dei dati inseriti nella DSU.

Il DPCM n. 159/2013 prevede la possibilità di presentare ISEE corrente qualora i richiedenti accesso alle prestazioni agevolate intendano far rilevare mutamenti nelle condizioni familiari ed economiche ai fini del calcolo dell’ISEE del proprio nucleo familiare.

I nuovi valori ISEE e ISPE dovranno risultare inferiori ai limiti previsti dal bando per la partecipazione al concorso.

Ai fini della corretta definizione del nucleo familiare si rimanda a quanto previsto dalla normativa vigente (alcune indicazioni sono riportate in appendice al bando).

  1. Lo studente straniero è tenuto a presentare il calcolo dell’ISEEU/ISPEU parificato (rivolgersi ai CAF per la determinazione). In base alla nazione in cui sono prodotti i redditi ed è disponibile il patrimonio della famiglia d’origine, è necessario allegare, altresì, alla richiesta di Borsa di studio, la documentazione rilasciata dalle competenti Autorità del Paese, tradotta in italiano e legalizzata, se prevista. Lo studente straniero è sempre obbligato a dichiarare anche i redditi e il patrimonio eventualmente posseduti in Italia dal proprio nucleo familiare.

Lo studente straniero residente in Italia, senza redditi e patrimonio all’estero, essendo equiparato agli studenti italiani, dovrà essere in possesso dell’Attestazione ISEE per le prestazioni per il diritto allo studio universitario.

Qualora gli interessati, pur avendo richiesto il calcolo dell’ISEEU parificato, non siano ancora in possesso della stessa all’atto della compilazione della domanda, cinque giorni prima della scadenza dei termini per la partecipazione al concorso potranno indicare nella richiesta online il solo codice fiscale del dichiarante ma dovranno comunque comunicare all’Ente, entro e non oltre entro il termine previsto dal bando (durante il periodo di presentazione della richiesta rettifica/integrazione dati), pena l’esclusione dal concorso, i valori ISEEU/ISPEU parificato.

22. QUAL È IL VALORE PER POTER ACCEDERE AL BANDO?


Esempi – con riferimento all’iban

23. SALVE, HO COMPILATO LA DOMANDA PER LA BORSA DI STUDIO, MA DEVO CAMBIARE L'IBAN. IL PROBLEMA È CHE DURANTE LA DOMANDA NON ME LO FA CAMBIARE, COSA POSSO FARE?

Esempi  – con riferimento al calcolo cfu

24. SALVE, HO CAMBIATO CORSO DI STUDI FACENDO LA RINUNCIA. LE MATERIE CONVALIDATE SONO VALIDE AI FINI DEL CONCORSO?